Bregnano, raid dei vandali nella notte
Imbrattati municipio e photored

Messa fuori uso con vernice spray una luce dell’impianto di via Kennedy In un anno 650 multe a chi passava con il rosso: e c’è chi ne ha “collezionate” ben sette

Bregnano, raid dei vandali nella notte Imbrattati municipio e photored
Il semaforo con una delle luci oscurate con lo spray

Blitz vandalico contro il semaforo “intelligente” di via Kennedy, è stata oscurata una delle lanterne con della vernice azzurra

La stessa vernice che è stata utilizzata per fare dei disegni sui muri esterni del municipio. Il sospetto è che dietro a entrambi i raid possa esserci la stessa mano, e cioè quella di qualche automobilista sanzionato, che avrebbe cercato di “farsi giustizia” da solo, prendendosela con il semaforo, come si pensa possa essere accaduto anche in precedenza.

Da quando il semaforo è entrato in funzione, nello scorso mese di novembre, sono state circa 650 multe, da 130 euro l’una. Tra le famiglie residenti in paese c’è chi avrebbe lamentato di essere arrivata a totalizzare sette multe.

Tante sanzioni che avrebbero insomma finito per far arrabbiare parecchio qualcuno degli automobilisti che hanno la pericolosa abitudine di passare con il rosso, mettendo a rischio sia la propria che l’altrui incolumità per risparmiare una manciata di minuti. L’amministrazione civica del sindaco Elena Daddi non intende comunque darsi per vinta o fare dei passi indietro. L’obbiettivo è infatti sempre quello di garantire un maggior sicurezza per garantire la sicurezza urbana sotto ogni punto di vista.

I tempi

Secondo alcuni guidatori i 4 secondi dell’arancione sarebbero però pochi per riuscire a superare l’incrocio senza il rischio di finire per prendere una multa, con tanto di proteste social, nei quali però c’è anche chi difende la scelta dell’amministrazione civica.

Lamentando che degli automobilisti passavo tranquillamente con il rosso ogni mattina, sorpassando gli altri guidatori fermi in coda, rivolgendo persino loro degli insulti.

L’obbiettivo è nel contempo quello di garantire maggiore sicurezza dei residenti della vicina via Menegardo, che quando si immettono nel trafficato snodo hanno lamentato di trovarsi spesso davanti a auto passate al semaforo senza fermarsi.

«Pensiamo che a compiere gli atti vandalici sia stato un automobilista multato – fa sapere l’assessore Edoardo Mastice - svolgeremo ora tutte le indagini possibili per identificarlo, avvalendoci anche delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza».

«Faremo in modo di ripristinare l’impianto semaforico, attualmente a noleggio per un anno, ma che intendiamo rendere definitivo, sempre con l’intento di evirare incidenti in una zona che riteniamo essere pericolosa». Da parte dell’amministrazione comunale si ribadisce insomma la scelta di aver posizionato nella zona ilphotored e, nonostante le lamentele della cittadinanza, all’orizzonte non vi sarà di conseguenza alcuno passo indietro da parte dell’ente locale.

«Non vi sarà alcun ripensamento – conclude l’assessore Mastice – intendiamo continuare a impegnarci per cercare di rendere sicuro quell’incrocio».

Gianluigi Saibene

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}