Due nuovi capannoni e una rotatoria   Così l’ex stamperia Cacciviese riapre

Due nuovi capannoni e una rotatoria

Così l’ex stamperia Cacciviese riapre

Bulgarograsso, nello stabilimento dismesso si installano i nuovi macchinari

Nell’ex Cacciviese, chiusa dalla fine dello scorso anno, un colosso della stampa e finissaggio tessile. In arrivo a Bulgarograsso il gruppo multinazionale Imprima Spa, che porterà quasi duecento posti di lavoro e opere di urbanizzazione a beneficio del territorio, a cominciare da una rotatoria sulla strada provinciale via Ferloni.

Imprima, holding controllata dal Wise Sgr attraverso il fondo di private equity Wisequity IV, è diventata il primo gruppo di stampa e finissaggio tessile in Europa (fatturato da 160 milioni di euro nel 2017) grazie all’acquisizione lo scorso novembre di Set-Società Europa Tessile (azienda italiana specializzata nella stampa di tessuti).

Nello stabilimento della Cacciviese sono in corso i lavori di smantellamento dei vecchi macchinari, per sostituirli con una più moderna impiantistica improntata alla stampa ink jet. L’obiettivo è iniziare nell’arco dei prossimi mesi la produzione e di sviluppare ulteriormente l’impianto con uffici e un moderno magazzino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA