Gironico, cambia il centro storico: «La piazza avrà un nuovo porfido»

Colverde Prosegue l’importante intervento nella frazione, i lavori hanno raggiunto via Milano. Il vice sindaco: «L’anno prossimo la processione de “Ul bambin da Gironich” si farà completa»

Gironico, cambia il centro storico: «La piazza avrà un nuovo porfido»
Lavori in corso a Colverde, il porfido che sarà utilizzato per la piazza di via Como

I lavori di riqualificazione del centro storico di Gironico sono arrivati in via Milano nei pressi dell’azienda agricola di proprietà Taina all’interno della quale ha stazionato la processione de “Ul Bambin da Gironich” nell’impossibilità di raggiungere la piazza di via Como, transennata per i lavori dei sottoservizi e della pavimentazione in porfido.

Piazza dove per tradizione centenaria si concludeva la processione del Bambinello e da dove veniva impartita la benedizione dei fedeli e dell’intero centro abitato da parte del celebrante del rito religioso. Quest’anno invece, come già detto, la benedizione con la statuetta di Gesù Bambino, è stata officiata da don Luca Giudici, originario di Parè, che ha ricevuto gli ordini sacerdotali il 12 settembre 2020, da un palchetto approntato in un rustico del cortile di proprietà Taiana. Per la presenza del cantiere in via Milano la viabilità rimane interrotta nella tratta compresa tra le vie Garibaldi e San Grato. Per tutta la durata dei lavori le vie Rià, Garibaldi e Cavallotti potranno essere accessibili solo da via Roma. «L’area dell’azienda agricola Taiana –ha detto il vice sindaco, Paolino Strambini, e primo cittadino di Gironico al tempo della fusione- oltre ad accogliere la statua de “Ul Bambin da Gironich” ha offerto il proprio spazio come deposito per il materiale da utilizzare per la pavimentazione in porfido delle restanti aree del centro storico da riqualificare».

«Da qui il porfido verrà poi trasportato in piazza per i lavori di riqualificazione dell’ultimo intervento da realizzare nell’area del centro storico della nostra frazione. Grazie a questo intervento potremo disporre in un prossimo futuro di una piazza dal nuovo aspetto capace di accogliere qualsiasi evento sia religioso che culturale. Così la piazza a gennaio 2024 potrà accogliere, secondo tradizione, la processione de “Ul Bambin da Gironich”. Nulla avremmo potuto fare quest’anno per consentire l’utilizzo della piazza perché transennata per i lavori che limitavano gli spazi e di conseguenza l’accesso» .

© RIPRODUZIONE RISERVATA