Il puma ha preso “casa” nell’Olgiatese  Altro avvistamento, il settimo in un mese

Il puma ha preso “casa” nell’Olgiatese

Altro avvistamento, il settimo in un mese

Faloppio Una donna in auto lo ha visto sbucare dai boschi di Gaggino per attraversare la strada

Arriva un’altra segnalazione del grosso felino a Gaggino. E ne spunta anche un’altra prima di Natale tra l’avvistamento di Villa Guardia e quello di Binago.

Martedì scorso alle 17 una donna residente in paese alla guida della sua auto insieme alla figlia mentre tornava a casa ha visto all’improvviso attraversare quello che le è sembrato il famoso puma anche se tiene a precisare che non è sicura che sia proprio un puma, ma solo che non poteva essere un gatto perché era troppo grande. La donna che proveniva da Olgiate Comasco ha svoltato alla rotonda sulla Strada provinciale Sp23 Lomazzo-Bizzarone per dirigersi verso Gaggino quando all’altezza della via Querceto ha visto un animale uscire dalla stradina per attraversare come un lampo la strada e andare verso il bosco.

La donna lo descrive come di color cognac molto più grosso di un cane, magro, un’altezza sui 60-70 centimetri con una coda molto lunga che sono caratteristiche comuni a quelle riportate da altre persone che lo hanno avvistato in zona. Infatti il giorno prima, lunedì scorso, sempre nella stessa zona era stato visto da Alessandra Crispu che ha detto era di colore chiaro ed era proprio dove c’è il vecchio campo sportivo a Gaggino e poco più avanti la Cava. Ma salta fuori un’altra segnalazione però che risale a prima di Natale da parte di un appassionato podista di Olgiate Comasco che racconta di averlo incontrato vicino la frazione di Baragiola a Olgiate Comasco e che probabilmente il felino si stava spostando dalla zona di Casnate (dove c’era stato visto nel mese di agosto) a quella di Cagno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA