Ladri a Cadorago, derubato l’assessore  «In due ore hanno fatto un disastro»
La casa dopo l’incursione dei ladri

Ladri a Cadorago, derubato l’assessore

«In due ore hanno fatto un disastro»

Incursione nell’abitazione di Liliana Bruni, sparita anche la fede del marito

Casa devastata nel giro di un paio d’ore, ma i ladri sono stati messi in fuga dall’assessore Liliana Bruni e dai propri familiari, che stavano rientrando a casa dopo essere rimasti fuori casa per cena.

Ad essere presa di mira è stata la villetta di via Verdi, che gli intrusi hanno messo letteralmente sottosopra, alla ricerca di qualcosa di valore su cui mettere le mani. Riuscendo però alla fine ad impossessarsi soltanto di alcuni monili dal valore soprattutto affettivo, ma mettendo tutto a soqquadro. Nella stessa serata in paese sarebbero avvenuti anche altri due forse tre furti.

«Attorno alle 19 eravamo usciti per andare a cena da mia suocera e siamo rientrati verso le 21.15 – racconta l’amministratore comunale – quando siamo arrivati mio marito ha sentito una specie di tonfo, pensiamo che i ladri in quel momento fossero ancora all’opera e che siano scappati da un finestrone sul retro, passando poi dal giardino. È stato insomma positivo non averli incontrati faccia a faccia,e ma certamente c’è in noi grande amarezza per quel che è accaduto. Hanno infatti veramente rivoltato la casa, aprendo persino i quadri elettrici e danneggiando una lampada, pensando forse che nel basamento potesse esservi nascosto qualcosa, mentre invece non vi era nulla».


© RIPRODUZIONE RISERVATA