L’autovelox ha colpito duro a Lomazzo
Sono 700 le multe sulle provinciali

Il bilancio di un anno di attività della Polizia locale, che ha utilizzato anche il telelaser. Ritirati 2.791 punti dalle patenti. Il comandante: «Controlli necessari per la sicurezza di tutti»

L’autovelox ha colpito duro a Lomazzo Sono 700 le multe sulle provinciali

Non solo Covid nelle attività svolte l’anno scorso in città da parte della polizia locale. I vigili sono stati infatti molto impegnati anche a tenere d’occhio il traffico e in particolare a cercare di convincere i guidatori a non schiacciare troppo il piede sull’acceleratore.

«Nell’ambito dei pattugliamenti stradali – fa sapere il comandante della polizia urbana, Diego Rubicondo - sono stati allestiti 128 posti di controllo con 1.549 veicoli fermati, sono poi stati svolti dei pattugliamenti con il telelaser. Dalle attività svolte è emerso che permangono da parte degli automobilisti comportamenti e abitudini pericolose sia per sé stessi che per gli altri utenti della strada: un dato preponderante è il non rispetto dei limiti di velocità sia nelle fasce orarie diurne che notturne. L’impegno e la professionalità degli agenti resta quindi sempre elevato e costante e l’intento non è affatto quello di fare cassa ma invece di “fare” sicurezza”.

I controlli diurni con il telelaser sono stati 79, le sanzioni per chi ha superato i limiti di velocità sono state 671, quelle complessive (per le diverse violazioni del Codice della strada) sono state 3.115, 2.791 i punti decurtati. Ventidue le patenti ritirate, 16 delle quali per ubriachezza o per uso di stupefacenti; 65 gli accertamenti con l’etilometro. Come detto i controlli hanno riguardato pure il rispetto delle normative anti-Covid.

L’articolo completo su La Provincia in edicola oggi, 13 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA