Olgiate Comasco oltre l’emergenza Covid  «Grazie ai volontari, sono stati decisivi»
Il sindaco Simone Moretti alla cerimonia di consegna delle benemerenze ai volontari della Sos di Olgiate (Foto by Manuela Clerici)

Olgiate Comasco oltre l’emergenza Covid

«Grazie ai volontari, sono stati decisivi»

Il riconoscimento del sindaco Moretti dal palco allestito in piazza per il concerto dei “7grani and friends”

«Grazie Olgiate e lunga vita al volontariato». Il pubblico ringraziamento del sindaco, Simone Moretti, a quanti si sono prodigati durante l’emergenza sanitaria. L’occasione è stata offerta dal concerto “7grani and friends”, organizzato da Radiovest, tenutosi nella serata di domenica 26 luglio in piazza Italia con successo di pubblico e di gradimento. A inizio serata, prima di lasciar spazio alla musica, il sindaco ha preso la parola per esprimere la gratitudine dell’amministrazione comunale e della comunità al volontariato impegnatosi senza riserve durante la pandemia. «Mi sembrava giusto – ha esordito Moretti - dopo questo mini-ciclo di eventi “Olgiatestate” per ritornare a una parvenza di normalità, ma soprattutto dopo i mesi che tutti noi abbiamo passato, rubare qualche minuto all’inizio della serata per ringraziare pubblicamente quanti hanno risposto presente durante i mesi di chiusura e si sono messi a disposizione, nel più nobile spirito del volontariato, praticando “atti di reciproco e cortese affetto”».

Il  concerto “7grani and friends”  organizzato da Radiovest  in piazza Italia a Olgiate Comasco

Il concerto “7grani and friends” organizzato da Radiovest in piazza Italia a Olgiate Comasco
(Foto by Manuela Clerici)

Un grazie, dal sindaco, anche ai cittadini per il senso di responsabilità dimostrato. «Se a Olgiate l’epidemia ha toccato 42 nostri concittadini e concittadine e di questi 38 sono guariti, oltre ad andare con il pensiero ai quattro olgiatesi che non ci sono più, il merito è di tutta la comunità che ha rispettato in maniera eccellente le regole accettando di rimanere a casa per non favorire la diffusione del coronavirus». Mesi di grande preoccupazione, ma con un “esercito” in prima linea su cui poter contare sempre. «Se penso ai mesi che abbiamo passato, alle preoccupazioni giornaliere, ai nuovi casi da seguire, ma soprattutto da contattare personalmente per capire quali bisogni avessero, la luce che non ha mai smesso di brillare in tutto questo periodo è stata offerta dai nostri medici, dalle nostre forze dell’ordine di ogni ordine e grado e da tutto il mondo del volontariato di cui Olgiate è storicamente ricca – ha sostenuto Moretti - Più volte ho definito a ragione i volontari la “grande bellezza di Olgiate” e, se già prima del Covid-19 ne ero assolutamente convinto, durante i mesi scorsi le convinzioni si sono trasformate in certezze granitiche. Grazie a tutti i volontari, senza di voi il mondo sarebbe un posto veramente triste».

(Manuela Clerici)


© RIPRODUZIONE RISERVATA