Olgiate, controlli straordinari antidroga nel parco Lura

Questa mattina dispiego di forze per l’attività coordinata dalla Questura. Un arresto

Olgiate, controlli straordinari antidroga nel parco Lura
I controlli nell’area verde

Questa mattina, nel parco delle sorgenti del torrente Lura, tra i comuni di Albiolo, Faloppio, Lurate Caccivio, Montano Lucino, Olgiate Comasco, Oltrona San Mamette, Uggiate Trevano e Villa Guardia, è stato effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio contro lo spaccio di stupefacenti nei boschi.

Sul posto, coordinati dalla Questura di Como,gli uomini della Questura, del Reparto prevenzione crimine della polizia di Milano, i carabinieri della Stazione di Olgiate Comasco, baschi verdi e dei cinofili della Guardia di finanza e della polizia locale di Olgiate.

Perlustrando l’intera area, compresa fra i comuni interessati, sono state individuate diverse postazioni, a volte comprese di bivacchi per la notte, utilizzate per lo spaccio e sono state segnalate per la rimozione.

Sono state controllate 48 persone e 25 veicoli.

Nelle zone boschive di Albiolo, Gironico e Baragiola, controlli degli operatori della Polizia di Stato. Gli agenti della Sezione antidroga di Como, appostata nelli fitta vegetazione, hanno individuato un soggetto che svolgeva chiaramente attività di spaccio. L’uomo, marocchino, nato nel 1998, è stato arrestato: l’unità cinofila della Guardia di finanza ha recuperato il marsupio che lo stesso aveva gettato con, all’interno, 14 grammi di eroina; 35 grammi di hashish; 21 grammi di cocaina; un bilancino elettronico di precisione; e 140 euro in contanti di piccolo taglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True