Olgiate, corso di arti marziali  I vigili addestrati come gli israeliani
Una mossa di autodifesa di un agente

Olgiate, corso di arti marziali

I vigili addestrati come gli israeliani

Agenti a lezione di Krav Maga, la disciplina utilizzata per l’autodifesa dall’esercito di Tel Aviv: «Così impariamo a bloccare gli individui pericolosi»

Polizia locale a lezione di arti marziali. Obiettivo: addestrarsi a essere in grado di operare in modo efficace e rapido senza causare lesioni e, al contempo, difendersi senza utilizzare le armi.

La speciale lezione di “Krav Maga Police” di derivazione dalle pratiche di autodifesa dei militari israeliani sulle tecniche di ammanettamento e del lavoro di squadra, tenuta gratuitamente da istruttori del Team della Hs Swiss, si è svolta sabato alla palestra della scuola primaria Vittorino da Feltre.

Lo stage, organizzata dal Comando di polizia locale di Olgiate Comasco, era aperto alle sole forze dell’ordine.

Oltre a quattro agenti di polizia locale in servizio a Olgiate, hanno partecipato colleghi di altri Comandi di polizia locale della zona, del Milanese e della provincia di Monza Brianza, nonché alcuni finanzieri.

Nelle tre ore di corso sono state studiate le tecniche di arresto tramite uso di manette, su aggressione ricevuta. Sono state mostrate anche le procedure corrette di perquisizione: nel caso di controllo su persona dello stesso sesso si può usare il palmo della mano, se di sesso opposto va effettuata con il dorso della mano in modo da non favorire accuse di molestia.

«Abbiamo organizzato un corso di tecniche di polizia da adottare su interventi per aggressione a mani nude, con arresto di una persona esagitata – spiega Mario Fioravanti, comandante della polizia locale di Olgiate – Sono state illustrate le tecniche di reazione e immobilizzazione; allontanamento e controllo a terra del soggetto e l’atto di portarlo ammanettato verso l’auto di servizio per caricarlo; il soggetto che ricalcitra e va riportato a terra sempre in sicurezza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA