Olgiate, sempre meno volontari  Piedibus salvato dalle migranti
Il servizio di piedibus a Olgiate in una foto d’archivio

Olgiate, sempre meno volontari

Piedibus salvato dalle migranti

Alcune linee sono in sofferenza

Piedibus a corto di volontari, in rinforzo arrivano i richiedenti asilo. Stavolta, però, il contributo sarà totalmente al femminile. Apporto che negli ultimi quattro anni era stato fornito da giovani migranti ospitati in città, quest’anno le strutture di accoglienza presenti in paese metteranno a disposizione per questo servizio delle donne.

Sono destinate principalmente a potenziare le due linee più carenti di volontari: quella gialla (zona di via Milano) e la magenta (zona di via Carducci).

«L’anno scorso camminavano con il piedibus tre migranti sulla linea gialla e due sulla magenta, fornitici dalle due cooperative che in città si occupano dell’accoglienza di richiedenti asilo – spiega il vicesindaco Paola Vercellini – Sulla linea gialla l’esperienza è stata positiva, mentre sulla magenta c’è stata meno continuità della presenza dei due ragazzi che svolgevano servizio su quella linea. Quest’anno abbiamo richiesto alle cooperative rinforzi per queste due linee che continuano a essere in sofferenza di volontari e ci hanno comunicato che ci forniranno delle donne».

Soluzione che potrebbe consentire di rimuovere certe criticità che l’anno scorso erano emerse sulla linea magenta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA