Ragazzi morti, l’appello della prof  «Non bisogna colpevolizzare nessuno»
La scena dell’incidente a Saronno lo scorso 1° dicembre (Foto by archivio)

Ragazzi morti, l’appello della prof

«Non bisogna colpevolizzare nessuno»

Rovello Porro L’insegnante di una delle vittime conosce anche il ragazzo che era alla guida

Tanti fiori e una corona con la scritta “i tuoi amici” sulla tomba del ventunenne Davide Greco, rimasto vittima del tragico incidente stradale avvenuto il primo di dicembre, alle porte di Saronno, nel quale hanno perso la vita anche i sedicenni Matteo Carnelli e Alessandro Masini, quest’ultimo residente a Saronno; per i due minori le famiglie hanno disposto la cremazione. Ancora lacrime e dolore ieri mattina dai concittadini, tra i quali alcuni ragazzi con i genitori, che sono andati a portargli l’estremo saluto al cimitero.

Davide è stato sepolto assieme al padre, Felice Greco.

«Sono stata insegnante sia di Davide che del fratello Marco, come anche del giovane che era alla guida – racconta l’ex-assessore all’istruzione Daniela Balestrini, che insegna alle medie – tutti bravi ragazzi, vivaci e educati. E quando ho saputo chi erano i tre ragazzi morti non riuscivo quasi a crederci. Penso però che non si debba colpevolizzare il giovane alla guida; è stata soltanto una disattenzione che ha purtroppo avuto un esito fatale».

I dettagli su La Provincia in edicola martedì 12 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA