Riparte la lotta agli odori in città
Olgiate arruola “nasi” sentinella

Il progetto, saltato nel 2020 per la pandemia, prende il via al confine con Faloppio. Si cerca una ventina di volontari che durante l’estate registrerà l’intensità e la direzione

Riparte la lotta agli odori in città Olgiate arruola “nasi” sentinella
Uno dei sit in di protesta contro gli odori all’ex stazione ferroviaria di Olgiate

I Comuni di Olgiate Comasco e Faloppio reclutano “nasi sentinella” per dare la caccia ai cattivi odori.

Persone disposte a far parte del gruppo che nei prossimi mesi sarà impegnato in un’attività di monitoraggio del disturbo olfattivo percepito dalla popolazione. Odori presumibilmente riconducibili all’attività di una cava sul territorio di Faloppio. Da tempo Faloppio e Olgiate condividono lo stesso disagio, per affrontare il quale sono stati convocati negli anni più tavoli tecnici. Sul territorio comunale di Faloppio le esalazioni si avvertono in modo particolare nella frazione di Camnago, mentre a Olgiate in zona Tennis, Boscone, Gerbo, Stazione e l’area attorno alla chiesa di San Gerardo. I residenti lamentano un odore acre, simile a zolfo o gomma bruciata, che si percepisce soprattutto di primo mattino.

L’articolo completo su La Provincia in edicola oggi, 19 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}