Ronago, sventata la truffa a un uomo malato

Il caso Ingannato da una telefonata, aveva già preparato i gioielli e i soldi. Preso dall’ansia, era convinto di consegnarli per pagare le cure al figlio

Ronago, sventata la truffa a un uomo malato
Sono stati chiamati gli agenti della polizia locale Terre di Frontiera
(Foto di Archivio)

Tentata truffa del “figlio malato”: risale a lunedì, ma le vittime mancate non si sono ancora riprese dallo choc ed hanno aspettato a parlarne finchè non hanno più temuto che i malfattori si facessero vivi.

È cominciata con una telefonata, alle 9.30 di mattina. «Papà, sono all’ospedale e sto male. Prepara i gioielli. Verranno a prenderli verso sera, li venderemo per far soldi e curarmi»: all’uomo che ha sollevato la cornetta dell’apparecchio di casa, la voce sembrava proprio quella del figlio. Frettolosa, concitata, ma ci stava. Pensionato, in cura per alcune patologie, 69 anni, l’uomo è andato in confusione per l’ansia e per non aver fatto in tempo a chiedere di più sulla situazione del figlio, al momento lontano da casa.

Per fortuna è rientrata la moglie, che ha sventato la truffa: l’uomo aveva già preparato soldi e gioielli da consegnare ai truffatori.

Il racconto completo sul quotidiano La Provincia in edicola sabato 28 maggio 2022

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}