Si sente male dopo il furto   Un giallo a Ronago
Indagini in corso da parte dei carabinieri

Si sente male dopo il furto

Un giallo a Ronago

Una pensionata di 90 anni da qualche giorno è ricoverata nell’ospedale di Busto Arsizio. Al figlio che l’aveva trovata sotto choc aveva raccontato di due uomini cattivi entrati nell’abitazione

“Giallo” in Val Mulini: da ormai due settimane, i carabinieri di Faloppio stanno raccogliendo elementi per far chiarezza sui numerosi punti oscuri di un furto in abitazione e sulle incongruenze delle testimonianze rese dai familiari di una pensionata di 90 anni, tre figli. Vive con uno, ma è accudita anche dagli altri due.

Secondo la denuncia sporta ai militari, la mattina del 29 marzo, Giovedì Santo, la donna è stata trovata dal figlio in evidente stato di choc: «Due uomini cattivi mi sono entrati in casa », avrebbe detto, terrorizzata ed affranta. È anziana, ma è arzilla, autosufficiente e diffidente nei confronti degli estranei, tanto da non lasciar mai entrare uno sconosciuto che suoni al campanello.

Dunque, i due “uomini cattivi” sarebbero entrati di nascosto o con uno stratagemma, come i classici truffatori «dell’acqua al mercurio» per poi mettere a segno il colpo.

In casa, disordine, come se qualcuno avesse rovistato nei cassetti e negli armadi e una somma di denaro, ben nascosta, sarebbe sparita, secondo la denuncia.

La donna presentava anche qualche livido, o qualcosa di simile, come se fosse stata strattonata. Un altro aspetto da chiarire come quello di un eventuale utilizzo di narcotico da parte dei stessi malviventi.

Qualche giorno dopo l’episodio, la pensionata è stata colta da un grave malore: portata dapprima all’ospedale di Tradate e stata poi ricoverata in un reparto specialistico di Busto Arsizio. Non è ancora stato stabilito se il malore sia la conseguenza dello choc subito o del tutto indipendente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA