Tragico incidente nautico in Tremezzina  L’ultima carezza della mamma a Luca
Tanta gente e tante lacrime ai funerali di Luca Fusi (Foto by Andrea Butti)

Tragico incidente nautico in Tremezzina

L’ultima carezza della mamma a Luca

Guanzate, tantissima gente ai funerali del giovane studente universitario

Una folla commossa e composta nel rispetto del grande dolore della famiglia, ha detto addio a Luca. A dargli l’ultimo saluto nella chiesa parrocchiale e sul sagrato centinaia di persone sgomente e ancora incredule per il tragico destino del giovane Luca Fusi, 22 anni, studente della Bocconi, morto nell’incidente nautico della Tremezzina.

Il parroco don Alessio Bianchi ha scelto le parole del profeta Isaia per dare conforto a mamma Laura, a papà Lele e alla sorella Sara, all’amata nonna, piegati da un grande e ingiusto dolore a cui nulla sembra possa dare sollievo e giustificazione.

Parole di speranza per lenire almeno un po’ il dolore dei familiari, degli amici, studenti universitari della Bocconi che con le lacrime agli occhi hanno seguito la funzione insieme al cappellano don Pierpaolo Zanini e ai professori della prestigiosa Università milanese. Il giovane studente, fin dalla classe quarta del liceo scientifico aveva superato un test di ammissione alla Bocconi. Gli ottimi risultati lo hanno portato poi alla laurea triennale in Economia. Ora frequentava il biennio della Magistrale dopo aver seguito un corso in Inghilterra.

Presenti alla funzione il sindaco Cinzia Negretti, la dirigente dell’Istituto Comprensivo Barbara Pintus e il comandante della polizia locale della Tremezzina Massimo Castelli, il primo ad arrivare sul posto dopo l’incidente.

Presenti anche Francesco Bassi e Leonardo Rigamonti, i due compagni di studi insieme sulla barca di quel pomeriggio maledetto che ha spezzato la vita del loro amico, un ragazzo straordinario e generoso fino alla fine.

Al termine della celebrazione la mamma chiusa in un dolore che non ha parole, affiancata dal marito e dalla figlia, ha accompagnato all’uscita il feretro coperto di rose bianche del loro angelo che è volato in cielo. Un lungo applauso carico di tristezza e tanti singhiozzi tra i giovani, insegnanti, amici d’infanzia. Poi l’ultima carezza di mamma Laura che insieme ai familiari ha accompagnato Luca nel suo ultimo viaggio fino al cimitero locale. Il paese in quegli attimi è ammutolito

Laura Attolico


© RIPRODUZIONE RISERVATA