Addio a Luigi Fagetti  L’avvocato che sognava  una Como migliore
Luigi Fagetti era nato il 20 settembre del 1933 e aveva studiato prima al Gallio quindi in Cattolica

Addio a Luigi Fagetti

L’avvocato che sognava

una Como migliore

Tra i massimi esperti italiani di diritto valutario aveva lavorato a lungo con l’amico Antonio Spallino. Fu anche editorialista per L’Ordine e per la Provincia

È mancato nella sua casa a metà collina l’avvocato Luigi Fagetti , 87 anni, «un uomo come non ne esistono più», per citare la definizione che lui stesso cucì, il giorno della sua scomparsa, addosso ad Angelo Spallino , altro comasco di quella genia irripetibile di giovani che, con ruoli diversi e passioni comuni, contribuirono alla realizzazione della nuova Italia del secondo dopoguerra.

Fagetti se n’è andato un po’ all’improvviso «lucido e sereno per le conseguenze di un male mai rivelatosi se non all’ultimo - per dirla con suo figlio Stefano, che ne ha seguito le orme professionali -, con la consapevolezza di chi ha vissuto intensamente e all’insegna dei valori più nobili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA