Asfalto al grafene, Como ci pensa  L’assessore: li voglio incontrare
Il grafene comasco

Asfalto al grafene, Como ci pensa

L’assessore: li voglio incontrare

Il ceo di Directa Plus aveva detto: «Non capisco perché non si usi qui». Gervasoni: «Lo chiamerò per capire meglio visto che è un prodotto nuovo»

«Sarebbe bello mettere questo prodotto anche a Como, non riesco a capire perché non si faccia questo investimento nella nostra zona. Sarebbe un’opportunità per tutti». A dirlo il numero uno di Directa Plus Giulio Cesareo dopo che il suo asfalto al grafene è stato usato in Inghilterra, a Roma ma anche sulla Milano-Meda per fare alcuni esempi e anche sul nuovo ponte di San Giorgio a Genova. In questo caso l’additivo Gipave® che rende l’asfalto più resistente e ha positive conseguenze aziendali, è stato un regalo di Iterchimica e Directa Plus: la prima azienda, bergamasca, ha sviluppato questo supermodificante con l’ormai ex startup comasca (quotata in Borsa a Londra) e con G.Eco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA