Binago, multe scontate  Chiesto un anno per i vigili
Si è tenuta ieri l’udienza in tribunale a Como

Binago, multe scontate

Chiesto un anno per i vigili

Il pubblico ministero sollecita la condanna degli agenti. L’ex comandante in aula: «L’ho fatto per venire incontro alle persone»

«Quando si poteva cercavamo di andare incontro alle persone. Se uno doveva andare in farmacia e aveva preso la multa per un divieto di sosta di pochi minuti, cambiavamo l’articolo contestato così da fargli pagare di meno. Forse avrò sbagliato, ma ero convinto di essere nel giusto».

L’ex comandante della polizia locale di Binago, Giovanni Colasuonno , 64 anni, non cerca scuse e non s’inventa ricostruzioni fantascientifiche per tentare di giustificare l’accusa di aver falsificato 130 verbali di contravvenzione per divieto di sosta, cambiati per venire incontro agli automobilisti. E nonostante la sua schiettezza e l’assoluta convinzione di aver semplicemente applicato la legge «alla luce del sole», ieri il pubblico ministero ha chiesto per lui e per l’altro agente, Antonello Galfredi , 54 anni, una condanna a un anno di reclusione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA