Buoni spesa? C’è da aspettare ancora  Il Comune di Como è sempre ultimo
Il centro operativo allestito nella Sala Stemmi di Palazzo Cernezzi

Buoni spesa? C’è da aspettare ancora

Il Comune di Como è sempre ultimo

La beffa: Varese, Lecco e altre città sono già partite con gli aiuti ai cittadini - Ieri riunione di giunta, ma nessuna comunicazione: «Studiamo le modalità»

Como

La giunta ha approvato ieri una variazione di bilancio urgente per incassare i 437mila euro versati dallo Stato per le persone che hanno bisogno di fare la spesa ai tempi del coronavirus.

Palazzo Cernezzi però non ha ancora comunicato le modalità con cui sarà possibile ricevere questo buono ed è in netto ritardo rispetto a molti altri vicini Comuni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA