Como: auto nel lago,   Il giovane verso i domiciliari
L’auto ripescata subito dopo l’incidente mortale

Como: auto nel lago,

Il giovane verso i domiciliari

Tra oggi e domani l’interrogatorio del ragazzo che si trovava alla guida dell’auto finita in acqua. È accusato dell’omicidio “stradale” dell’amica Tatiana Ortelli. La Procura ha chiesto la scarcerazione

Dovrebbero riaprirsi tra oggi e domani le porte del carcere per Nikolai Saldarini , il giovane di operatore sanitario di 24 anni arrestato l’altroieri dopo la morte della sua amica e coetanea Tatiana Ortelli , annegata nelle acque del lago di via per Cernobbio. Ieri mattina, inoltrando richiesta di convalida del fermo, la Procura della Repubblica ha anche optato per una attenuazione della misura di custodia: non più carcere, dove il giovane si trova tuttora detenuto, ma arresti domiciliari nella sua residenza di Moltrasio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA