Covid, i medici comaschi  e il “caso Zangrillo”  «Serve ancora cautela»
Alberto Zangrillo, primario del San Raffaele (Foto by archivio)

Covid, i medici comaschi

e il “caso Zangrillo”

«Serve ancora cautela»

Il primario di terapia intensiva del San Raffaele. ha dichiarato che «il virus clinicamente non esiste più». Tutti però concordano sui numeri in calo: «Ma è presto»

«Il virus dal punto di vista clinico non esiste più». Questa affermazione pronunciata sulla Rai dal primario di terapia intensiva e rianimazione del San Raffaele Alberto Zangrillo sta facendo discutere. Nei contenuti e, soprattutto, nelle modalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA