Gare truccate e bancarotte   «Processateli tutti»

Gare truccate e bancarotte

«Processateli tutti»

False coop e fallimento “Pane e Tulipani”. La Procura chiede il giudizio immediato per 24 persone

Tutti davanti al giudice. Commercialisti, prestanome, faccendieri, ex politici, uomini vicini ai clan. Il giudice delle indagini preliminari di Como Carlo Cecchetti ha emesso nei giorni scorsi il decreto di giudizio immediato per 24 imputati, arrestati a ottobre dalla Guardia di finanza nell’ambito di una maxi inchiesta del pm Pasquale Addesso su un giro di cooperative fittizie nate e fallite solo con lo scopo di frodare il fisco, ma anche sulla turbativa d’asta per l’affidamento del lido di Villa Olmo e del ristorante annesso e per il fallimento del ristorante Pane e Tulipani in centro città.

Se entro un paio di settimane gli avvocati dei vari imputati sotto accusa non presenteranno una richiesta per un rito alternativo (patteggiamento o abbreviato davanti al giudice delle udienze preliminari) gli imputati dovranno comparire in aula, a processo, il prossimo 31 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA