Green pass, la carica dei no vax “pentiti”  «Fa male, ma non ho scelta per lavorare»
In coda all’hub vaccinale di via Napoleona

Green pass, la carica dei no vax “pentiti”

«Fa male, ma non ho scelta per lavorare»

Al via ieri la somministrazione delle terze dosi per i pazienti “fragili” - In fila anche tanti scettici: «Neppure sanno cosa mi hanno iniettato, ma serve per lavorare»

Como

Corsa al vaccino ieri davanti ai centri vaccinali, nel pomeriggio in via Napoleona c’era la code di persone in attesa con il numerino in mano.

Non erano certo tutte terze dosi - ieri toccava ai fragili - alcuni erano studenti prenotati per le seconde dosi. Molte invece erano persone di mezza età, contrarie al vaccino, che sono accorse all’ultimo alla luce dell’obbligo di Green pass introdotto per buona parte del mondo del lavoro. Dopo gli annunci del governo, in provincia di Como le nuove prenotazioni sono triplicate in poco tempo, passando da 300 ad oltre mille al giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA