Il giovane annegato a Faggeto  «Non meritava di morire così»
Ciao Tamba: questo il messaggio che accompagna la foto postata dallo staff del Lido su Instagram

Il giovane annegato a Faggeto

«Non meritava di morire così»

Fuggito dal Gambia due anni fa, ospite del Don Guanella, aveva trovato lavoro al Lido. La figlia del titolare: «Dalla vita non aveva avuto nulla, ormai eravamo diventati la sua famiglia». Chiusura per lutto

È arrivato nel nostro Paese in punta di piedi e, allo stesso modo, se n’è andato. Tamba aveva gli occhi grandi, pieni di speranza e il sorriso di chi, finalmente, aveva iniziato a vivere per davvero. Solo al mondo, era stato costretto a lasciare la propria terra per cercare un nuovo inizio e oltre ad un lavoro, a Como aveva trovato anche una famiglia, ora disperata per un destino davvero troppo crudele.

© RIPRODUZIONE RISERVATA