La Pallanuoto passa al contrattacco  «Sono i nostri rivali ad aver mentito»
Giovanni Dato, presidente della Pallanuoto Como

La Pallanuoto passa al contrattacco

«Sono i nostri rivali ad aver mentito»

Giovanni Dato: «Noi corretti, loro non hanno rispettato il bando» - E sul provvedimento del giudice sportivo dice: «I nostri atleti propaganda hanno fatto gare»

Comunque la giri, alla fine la battaglia semantica tra Pallanuoto Como e Como Nuoto per la gestione della piscina e della struttura di viale Geno si sarebbe potuta evitare con un bando di gara, da parte del Comune, meno generico e fumoso. Perché, di fronte all’ormai nota diatriba tra “atleti agonisti” e “atleti che hanno svolto attività agonistica” decisiva per l’assegnazione del bene comunale in riva al lago, ora è la Pallanuoto Como a passare al contrattacco accusando i rivali di aver fornito «dichiarazioni non corrette» in sede di gara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA