La “passeggiatina” e il barbecue sul prato  Troppe le denunce per i divieti violati
Un agente della polizia locale impegnato in un controllo in piazza del Duomo

La “passeggiatina” e il barbecue sul prato

Troppe le denunce per i divieti violati

Il vaccino siamo noi, se restiamo a casa - Eppure gli appelli non bastano, neppure a Como. Dove sanzioni e denunce da parte delle forze dell’ordine si moltiplicano, ogni giorno

Como

Vien voglia di tirare il freno a mano, di “piantare” l’auto in mezzo a viale Giulio Cesare (un posto come un altro, così, per dire) e di gridarlo a squarcia gola: vi state ammalando, ci state ammalando.

Tutto già scritto, ripetuto, visto e fotografato: signore a zonzo con il cane, mamme e papà con i passeggini perché «cosa vuole, il pupo non ce la faceva più», anziani signori con cappello ma senza mascherina, «e comunque, agente, guardi che sto attenta, sto lontana da tutti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA