Lombardia  “zona rossa”  Dall’estetista alla seconda casa  L’elenco dei divieti

Lombardia “zona rossa”

Dall’estetista alla seconda casa

L’elenco dei divieti

L’obiettivo: ridurre al minimo gli spostamenti. Ecco cosa si può e cosa non si può fare in base al Dpcm che resterà in vigore per 15 giorni a partire dal 6 novembre

È vietato andare a correre fuori dai confini del Comune di residenza. È vietato andare in bicicletta fuori dai confini del Comune di residenza. È vietato servirsi dal parrucchiere di fiducia, a meno che non si tratti del parrucchiere più vicino a casa. Se nel proprio Comune ci sono cinque supermercati occorre servirsi presso quello più vicino al proprio domicilio. Si può uscire a passeggio ma soltanto «in prossimità» della propria abitazione, il che significa «nelle vicinanze». Le forze di polizia non gireranno con la bindella e, in assenza di una quantificazione precisa della distanza massima consentita (che non è contemplata in alcun documento ufficiale), valuteranno caso per caso. Varrà, come in occasione del precedente lockdown, il metro del buon senso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA