Tremezzina, cacciatori di cervi in rivolta  «Siamo gli unici fermi in Lombardia»
Livio De Angeli con un cervo adulto di 130 chili

Tremezzina, cacciatori di cervi in rivolta

«Siamo gli unici fermi in Lombardia»

La protesta del Comprensorio Prealpi Comasche verso la Regione: «Aspettiamo il via libera da fine agosto»

Un anno dopo la clamorosa decisione di riporre le carabine nei foderi per protestare contro la troppa burocrazia per la caccia al cinghiale, il Comprensorio alpino di Caccia delle Prealpi Comasche torna sotto i riflettori, questa volta per lo stop prolungato alla caccia al cervo. «Siamo l’unico Comprensorio della Lombardia ancora fermo al palo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA