Rientrano i frontalieri        In coda, ma senza il caos
Gli agenti della Polstrada e della Polizia locale a Porlezza, all’altezza di uno dei semafori

Rientrano i frontalieri

In coda, ma senza il caos

Era una giornata molto particolare per tutta l’area del Porlezzese. Tuttavia non c’è stato l’ingorgo che molti temevano. Controlli agli incroci

Alle 17 di ieri c’era già chi aveva impiegato un’ora per percorrere il tratto Lugano – Porlezza. Il venerdì, com’è noto, è giorno di rientro anche dei frontalieri stanziali, cioè di coloro che lavorano in Svizzera interna o che, provenendo dalla Valtellina, scelgono di trattenersi oltre confine per i cinque giorni lavorativi. Sono oltre un migliaio e fanno la differenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA