Amadeus a Sanremo

Le parole contano

La conferenza stampa in cui Amadeus ha presentato le sue partners al Festival di San Remo ha scatenato più di una critica. Riassumiamo brevemente i fatti, partendo dalla scenografia prescelta per l’incontro con i giornalisti: l’uomo (di mezza età e certo lontano dall’essere un Adone), viene collocato in posizione centrale ed è l’unico ad avere diritto di parola. Le donne fungono da contorno, silenti, come belle statuine. Si alza il sipario. E la parola è dunque a Lui, che deve illustrare i meriti e le qualifiche delle prescelte. E qui si incanta il disco, perché quello che esce dalla bocca del nostro Protagonista è che sono: belle, poi belle, e di nuovo belle, anzi “sono tutte bellissime”. Ma, reagisce il pubblico, che pochezza di linguaggio! Non gli avevano preparato nulla di diverso da dire? Ecco però che Amadeus si accinge a dire qualcosa di ben più sostanzioso, che sicuramente metterà maggiormente in luce le competenze di una delle intervenienti, Francesca Sofia Novello, che in prima battuta è “la fidanzata di Valentino Rossi” (ah però…), ma che Amadeus avrebbe scelto “per la bellezza” (no, vi prego, non di nuovo), “ma anche per la capacità di stare accanto a un grande uomo, stando un passo indietro”: aiuto...ma dov’è il Coro greco che entra in scena per vendicare l’immoralità dell’azione appena messa in scena?

© RIPRODUZIONE RISERVATA