Il suicidio perfetto dopo 5 anni di nulla

Il suicidio perfetto dopo 5 anni di nulla

Se il Pd a Bologna non vincesse le elezioni comunali al primo turno e poi, non contento, non ce la facesse nemmeno al secondo e, addirittura, riuscisse nell’impresa napoleonica di non arrivare neppure al ballottaggio, ecco, il tonfo clamoroso sarebbe equivalente a quello che è riuscito a causare il centrodestra a Como.

Perché è questo, a una settimana dal voto decisivo per l’elezione del nuovo sindaco della città, quello che è successo. Il 12 giugno Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno fatto scappare dalle urne una popolazione che per ragioni storiche note a tutti è tra le più moderate, anzi, per dire le cose con il loro nome, tra le più conservatrici d’Italia e con tutta probabilità succederà lo stesso il 26. Un disastro. Una Caporetto mai vista da quando siamo entrati nell’era dell’elezione diretta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}