«Sessantenni morti per il no al vaccino»
La rabbia dei medici comaschi

Dall’uomo istruito e benestante al pensionato - C’è chi va dall’avvocato e chi si protegge di nascosto dai figli - I racconti (spesso tragici) dei camici bianchi comaschi

«Sessantenni morti per il no al vaccino» La rabbia dei medici comaschi
Un malato di Covid in Terapia intensiva: la maggior parte non sono vaccinati

Ogni medico in città segue qualche paziente convintamente no vax, persone che in diversi casi hanno rischiato grosso e sono state colpite duramente dal Covid. E c’è anche chi, oltre a rifiutare i vaccini, si oppone con ostinazione anche alle cure.

Dai racconti dei medici traspare un sentimento di delusione e sconfitta, perché la medicina non ha saputo convincere e assistere queste persone, ma c’è anche la difficoltà di comprendere posizioni tanto estreme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA