Più forte e più debole  Il paradosso Salvini

Più forte e più debole

Il paradosso Salvini

Alla fine ha sempre ragione Baffone, che si interrogava: “Sì, ma quante divisioni ha il Papa?” Perché il domandone adesso è: dopo lo scontato via libera al processo per il caso della nave Gregoretti, Matteo Salvini è più forte o più debole? Al di là dei risvolti penali che non sono di poco conto, e del fatto che un ex ministro dell’Interno finisca a giudizio per sequestro di persona aggravato (e potrebbe non essere l’unico caso), c’è l’aspetto politico. E il paradosso. Quello di un leader di partito che continua a macinare terreno nei sondaggi ma perde mordente e si indebolisce nell’azione politica.

f.angelini@laprovincia.it
Francesco Angelini Capo redattore centrale

© RIPRODUZIONE RISERVATA