Settecento persone in marcia per la pace con la testimonianza di una giovane ucraina e di un obiettore di coscienza russo

Mariano Evento “clou” del mese contro ogni guerra. Partenza dal Sacro Cuore e tappa alla Penna Nera. Corteo animato dagli scout e da don Sacco di Pax Christi

Settecento persone in marcia per la pace con la testimonianza di una giovane ucraina e di un obiettore di coscienza russo
Gli scout dell’Agesci ad aprire la Marcia della pace

La “marcia della pace” è tornata a Mariano dopo otto anni. L’ultima volta si era svolta nel 2015. Il ritorno è coinciso con il particolare momento storico, con la guerra in Ucraina che interpella le coscienze di tutti, per il pericolo che porta nel Mondo per la pace.

E ha avuto una grande partecipazione con oltre settecento persone, nella maggior parte giovani e adolescenti, trascinati dall’entusiasmo dei boy scout, ma non sono mancati anche gli adulti ed intere famiglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA