Cercò di uccidere la moglie con la spada. Ora vuole patteggiare 4 anni e 8 mesi

L’inchiesta Comasco di 41 anni il giorno dell’Epifania ferì gravemente la consorte senza un perché. In carcere ha iniziato un percorso terapeutico: i risultati decisivi per la decisione sulla pena

Cercò di uccidere la moglie con la spada. Ora vuole patteggiare 4 anni e 8 mesi
Il palazzo di giustizia di Como
(Foto di foto di archivio)

Quel colpo di spada all’addome aveva sfiorato l’aorta. Pochi centimetri, e la vittima dell’aggressione, una donna di 55 anni, sarebbe stata uccisa. Un paio di interventi chirurgici le hanno salvato la vita. Ora l’autore del ferimento, il marito di 41 anni, ha deciso - per il tramite del suo avvocato, Francesca Binaghi - di chiedere di poter patteggiare il tentato omicidio con una pena finale di 4 anni e otto mesi di carcere.

Si avvia verso la conclusione - anche se l’udienza preliminare difficilmente sarà fissata prima del prossimo settembre - l’incredibile e per molti versi assurda vicenda avvenuta nel pomeriggio del giorno dell’Epifania in una casa di via Magenta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True