Pronto soccorso al collasso: ora basta.
«Sempre meno personale e sempre più pazienti»

Lo scandalo Personale scarso, pochi posti letto, ore di attesa al Sant’Anna e pazienti costretti per giorni nei corridoi. Il direttore sanitario dell’ospedale: «La situazione peggiorerà ancora, ecco perché serve un intervento da Roma»

Pronto soccorso al collasso: ora basta. «Sempre meno personale e sempre più pazienti»
Barelle nei corridoi del Pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna
(Foto di archivio)

Il Pronto soccorso del Sant’Anna è ancora in crisi, per la direzione sanitaria dell’ospedale la colpa è la carenza dei medici: «Serve un intervento del governo».

Venerdì è stata un’altra giornata difficile nel reparto di emergenza urgenza di San Fermo. Molti pazienti con problemi di salute anche seri hanno atteso una decina di ore se non l’intera notte nei corridoi, ma anche direttamente sulle ambulanze quando perfino le barelle a disposizione erano esaurite. Le segnalazioni e le testimonianze dei cittadini negli ultimi mesi sono diventate sempre più frequenti e circostanziate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA