La nostra lotta contro il muro del silenzio

Serena e Stefano, non udenti: due storie di coraggio, determinazione e successo. Raggiunto nonostante i pregiudizi

La nostra lotta contro il muro del silenzio

A nove mesi di età il papà si accorse che Serena non rispondeva agli stimoli sonori. Un giorno aveva sbattuto forte la porta a pochi centimetri da lei, ma la bimba non aveva mostrato nessuna reazione. La mamma, invece, che l’accudiva per tutta la giornata, in principio negava questa difficoltà, e per dimostrarlo agitava un sonaglietto vicino all’orecchio alle sue spalle.

«Mi giravo di scatto – racconta oggi Serena Luraschi - non perché sentissi il suono, ma perché percepivo lo spostamento dell’aria. Mi portarono a Milano per sottopormi all’esame audiometrico e ai potenziali evocati, da cui emerse la mia sordità profonda in tutta la sua maestosità. Fu una bella doccia fredda per i miei genitori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}