L’ippoterapia: per stare meglio
tutti a cavallo

Il progetto Le storie e l’attività ventennale di Aere Onlus: «In sella i disabili sono subito in empatia con l’animale»

L’ippoterapia: per stare meglio tutti a cavallo
Tre immagini dei cavalli dell’associazione Aere che ha sede a Capiago

Lavora ininterrottamente da 23 anni, progettando e offrendo terapie a circa 100 persone diversamente abili ogni settimana, qualunque sia la loro età, abilità o difficoltà. Nata nel 1999 grazie ai Lions di Erba e a tantissimi sostenitori, Aere Onlus si occupa di riabilitazione equestre e ippoterapia, grazie ad un qualificatissimo team di professionisti, supportato dal lavoro prezioso e costante di un gruppo di volontari motivati ed entusiasti.

Il percorso

«Da dieci anni siamo ospiti del Centro Ippico “Il Grillo” di Capiago – ha raccontato Stella Ceragioli, coordinatrice delle attività – con una nostra struttura che ci consente di portare avanti il nostro lavoro in totale indipendenza. I cavalli sono gestiti dal Centro Ippico, noi come associazione ne possediamo due, mentre altri arrivano dalla scuola, dopo essere stati selezionati con cura, perché non tutti i cavalli sono adatti alla terapia. Dipende sicuramente dall’indole di ognuno, però, negli anni, abbiamo constatato che i cavalli impiegati in attività di ippoterapia diventano più docili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True