Dopo la morte di Lorenzo sulla Regina, il dolore dell’amico e socio in officina: «Realizzerò i nostri sogni»

Menaggio Matteo Pozzi, contitolare del “Wild garage”, ricorda la vittima dell’incidente. «Dopo la pandemia l’attività stava andando bene, Bro sarai sempre con me» - Sabato i funerali

Dopo la morte di Lorenzo sulla Regina, il dolore dell’amico e socio in officina: «Realizzerò i nostri sogni»
In primo piano Matteo Pozzi e, alle sue spalle, Lorenzo Funghini

«Ciao Bro... sarai sempre nel mio cuore».

Il saluto più semplice è anche quello più vero ed emozionante e Matteo Pozzi, socio di officina di Lorenzo Funghini, il ventinovenne scomparso tragicamente martedì in un incidente stradale a San Pietro Sovera, lo saluta così sui social, sotto la foto dell’ultima uscita in moto con l’amico, risalente a domenica.

Si conoscevano da cinque anni: «Abbiamo iniziato a incontrarci in un’officina meccanica per moto a Carlazzo – racconta Matteo, che vive a Cremia – . Lì, lui ci ha anche lavorato per un periodo. E così, in breve tempo siamo diventati amici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA