Il presidente della Rsa incassa 20mila euro, ma l’Ats impone di restituirli: «Non poteva prendere compensi per il lavoro svolto»

Il caso Il sindaco Muolo ha segnalato il compenso preso da Bogino per l’attività svolta nel 2021. Era vietato dallo statuto, modificato dopo. Ora l’azienda sanitaria ha chiesto indietro la somma.

Nel luglio scorso il sindaco, Giovanni Muolo, aveva segnalato all’Ats della Montagna che il presidente della casa di riposo di Dongo, Roberto Bogino, aveva incassato 20 mila euro come compenso per il lavoro svolto nel 2021, quando lo statuto della rsa in vigore vietava compensi ai membri del consiglio di amministrazione al di là di modesti rimborsi spese.

A distanza di quattro mesi l’Azienda sanitaria, ente preposto al controllo per conto di Regione Lombardia (la rsa “Il Giardino sul Lago” è struttura accreditata) ha chiesto la restituzione di quella somma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA