La famiglia di Greta non si dà pace: «Vogliamo la verità sull’incidente»

Guanzate Lo zio accusa: «Se fosse stata soccorsa subito, forse avrebbe potuto salvarsi». La nonna Giusy: «È stata il raggio di sole della famiglia, lei era la gioia. Siamo disperati»

La famiglia di Greta non si dà pace: «Vogliamo la verità sull’incidente»
Greta Curti è morta a 21 anni

La famiglia di Greta vuole la verità sulla morte della ragazza .

C’è disperazione tra i familiari di Greta Curti, 21 anni, la ragazza morta a causa dell’incidente stradale avvenuto la notte tra sabato e domenica scorsi ad Appiano Gentile.

Lo zio di Greta non esclude che più tempestività nell’allarme e nei soccorsi avrebbe potuto salvare la vita di sua nipote. La ricostruzione della dinamica dell’incidente avvenuto in via Pedrosi, strada a doppio senso, che sale dalla Pinetina verso il centro di Appiano è ancora al vaglio delle forze dell’ordine e della Procura di Como. Secondo una prima ricostruzione il furgone in cui Greta viaggiava come passeggero, attorno alle 4 del mattino, al termine del turno al ristorante La Pinetina, dove la ragazza lavorava come cameriera avrebbe sbandato e sarebbe finito contro un muro di via Pedrosi vicino all’incrocio con via Ortelli dove la strada si restringe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA