La malattia senza tregua, il sogno di diventare pasticcere e l’incontro con Papa Francesco: «Pregherà per me e don Malgesini»

Uggiate L’emozionato racconto del giovane che nei giorni scorsi si è recato in Vaticano: «Le sue parole mi hanno dato tanta forza per affrontare i miei problemi di salute»

La malattia senza tregua, il sogno di diventare pasticcere e l’incontro con Papa Francesco: «Pregherà per me e don Malgesini»
Papa Francesco durante l’udienza con i fedeli

«Pregherò per te e per don Roberto Malgesini».

Sono le parole toccanti di Papa Francesco durante l’Udienza generale a Roma di mercoledì 18 gennaio che ha rivolto a Marco Lando 27 anni, di Uggiate Trevano con in tasca un diploma in aiuto cuoco al Cfp – Centro formazione professionale di Monte Olimpino.

«Ho ancora i brividi dopo l’udienza con Papa Francesco – ammette Marco, visibilmente emozionato anche mentre racconta - Le sue parole mi hanno profondamente colpito nell’animo».

«Prima della pandemia andavo tutti i giorni a messa, adesso invece vado meno, ma ho sempre seguito le celebrazioni della messa in televisione e ho deciso di scrivere a Papa Francesco, dopo che ho avuto problemi di salute soffrendo di attacchi di panico e depressione e sei anni fa ho avuto anche embolie polmonari sia al polmone destro che a quello sinistro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA