Non solo polmoni. I danni dello smog sono anche cerebrali

La ricerca Esiste una correlazione tra inquinamento e incremento di malattie neurologiche come la demenza La colpa? Di particelle ultrafini che viaggiano nel sangue

Non solo polmoni. I danni dello smog sono anche cerebrali
Il traffico non è soltanto fonte di stress: le polveri sottili provocano danni permanenti alla salute
(Foto di archivio)

Le polveri sottili e più in generale lo smog dai polmoni trovano la via verso il cervello e questo potrebbe spiegare il nesso tra inquinamento e aumentato rischio di disturbi neurologici e malattie come la demenza. È quanto emerge da una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Pnas.

L’analisi è stata condotta da un team internazionale di esperti dell’Università di Birmingham e di istituti di ricerca cinesi che hanno preso in analisi il viaggio delle particelle tossiche dai polmoni al cervello e il loro transito nel sangue.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True