Lunedì 28 Giugno 2010

Cristina e parolacce in Romagna
Equivoco hard per la Del Basso

Cristina Del Basso protagonista, ma a sua insaputa, di una piccola bufera erotico-politica sulla riviera romagnola. La maggiorata comasca, eroina del Grande Fratello 2009, ha rischiato una "censura" fotografica dopo che la sua immagine - in sottoveste trasparente e slip in vista - è comparsa su un cartellone pubblicitario per una serata in programma sabato 3  luglio a Riccione, serata della quale la bella Cristina è la guest star.
Tutto l'equivoco, con il contorno di polemiche politiche, è nato per una acronimo maligno che compare proprio all'altezza delle gambe della bellissima e che riporta la denominazione volgare di una parte del corpo femminile. Per di più il termine , che si riferiva ai fiopri di guaranà per pubblicizzare una bevanda energizzante che sarà distribuita  durante la serata, si accompagnava ai popolarissimi "bomboloni".
Ma tanto è bastato - secondo quanto ha raccontato il sito Libero News - per far scoppiare il caso visto che tra i loghi dell'organizzazione vi sono quelli del Comune di Riccione e della Notte Rosa, della Provincia, della Confartigianato di Rimini. Dibattuto vivace, spiegazioni fra il divertito e l'imbarazzato, ma alla fine la parolina di troppo è rimasta. E seppure ignara di tutto, Cristina sabato 3 luglio rischia di doverne tenere conto nel "calore" del pubblico.

u.montin

© riproduzione riservata

Tags