Mercoledì 07 Luglio 2010

Rubano fisarmonica a clochard
Campagna web e concerto in aiuto

Gli rubano la fisarmonica, è adesso per guadagnarsi da vivere è costretto a chiedere la carità. È la storia straziante di Arel Seban, un romeno senza fissa dimora  che da cinque anni si guadagna da vivere suonando il suo strumento per le strade di Napoli. Da qualche giorno Arel non può più farlo perchè qualcuno, mentre riposava al dormitorio di via Duomo, gli ha portato via lo strumento musicale.
Ma dopo la sua denuncia scattatla la solidarietà. E ancora una volta, il merito va alla Rete. E' iniziato un tam tam mediatico per aiutare l'anziano suonatore.
A dare il via alla campagna d'aiuto  è stata la web tv sociale "lamiastrada.tv" e  la comunità La Tenda dove Arel è ospitato. L'idea partorita dal direttore della web tv Salvatore Sparavigna è semplice: usare la musica per far tornare a suonare un musicista.
Così per il 22 luglio prossimo è stata organizzata una non stop musicale presso la Comunità La Tenda di via Sanità 96 per raccogliere fondi per comprare una fisarmonica nuova al clochard romeno.
L'appello lanciato sulle pagine di Facebook ha già raccolto le adesioni del musicista Marcello Colasurdo e del gruppo "O Rom" mentre arrivano le adesioni di molti musicisti.
Non solo, si stanno muovendo privati cittadini ed esponenti politici che ora vogliono fornire  strumenti musicali ad altri senza fissa dimora con alle spalle un passato da musicisti . In questo modo si potrà formare una vera band con la quale Arel potrà realizzare il suo sogno, quello di tornare a suonare non più da solo in strada ma in una vera e propria formazione musicale.".

u.montin

© riproduzione riservata

Tags