Mercoledì 14 Luglio 2010

Amanti degli Ufo attenti!
Arriva Taranis, ma è terreno

LONDRA - Potrebbe essere la svolta per uno dei segreti più dibattuti dei tempi moderni, e non solo. Ma soprattutto potrebbe essere l'argomento decisivo per chi sostiene che gli Ufo non sono i velivoli degli alieni, ma bensì la loro origine è, banalmente terrena.
Arriva infatti un nuovo prototipo di aereo da combattimento il cui disegno riporta direttamente a un "oggetto non identificato.
Il suo nome è Taranis, è radiocomandato, invisibile, può raggiungere l'Afghanistan partendo dalla Gran Bretagna, svolgere operazioni di ricognizione, bombardare obbiettivi al suolo e, appunto, assomiglia a un Ufo.
Il nome con cui è stato battezzato deriva dall'antico dio celtico del tuono. L'ufo-Taranis è l'ultimo gioiello della Bae System, il colosso britannico leader nel settore degli armamenti.
Il prototipo è stato sviluppato da una partnership tra Bae, Rolls-Royce, Qinetiq, Ge Aviation e il Ministero della Difesa, inizierà i test di volo il prossimo anno.
La Bae ha speso oltre 100 milioni di sterline per produrre il prototipo e spera di convincere il governo a sostenere una nuova linea di aerei-robot. "Taranis - ha detto al Financial Times Nigel Whitehead, di Bae - è il preludio alla prossima generazione di strumenti da guerra. Se non ci mostreremo all'avanguardia non ci sarà futuro per la capacità aerea britannica".
I test daranno al ministero un'idea tangibile di cosa Taranis - primo drone invisibile di sempre - è in grado di fare.
Ma soprattutto il prossimo anno dovremo stare attenti tutti: se vedrfemo un oggetto strano in cielo potrebbe essere non il classico Ufo ma il pericoloso Taranis. E chissà quantoi altri Taranis hanno volato in questi anni senza che nessuno lo abbia mai ammesso.

u.montin

© riproduzione riservata