Giovedì 02 Settembre 2010

Apple sbanca ancora il mercato
Arrivano la tv e i nuovi Ipod

NEW YORK - Apple ha dato una nuova spallata al mondo della musica e al mercato della televisione su internet.
In una conferenza stampa spettacolo a San Francisco l'amministratore delegato della casa della Mela Steve Jobs ha presentato una raffica di novità, nuovi prodotti, software e servizi destinati ad avere fortissime ricadute.
I più  importanti sono Ping e Apple Tv. Il primo trasforma iTunes, il software gratuito che gestisce le librerie multimediali di Apple, in un vero e proprio social network, una sorta di "Twitter" per la musica, che consente agli utenti di creare gruppi, avere follower e condividere playlist.
Ping non parte da zero, ma ha già  un bacino di milioni di iscritti, gli account coincidono con quelli utilizzati per acquistare prodotti. La novità  ha le potenzialità per cambiare ancora una volta faccia alla maniera in cui si scarica la musica dalla rete.
Una simile rivoluzione, sul fronte della tv online, potrebbe arrivare con la nuova Apple Tv (il dispositivo che consente di riprodurre film scaricati con iTunes su normali televisori).
Minuscola, la nuova Apple Tv sta nel palmo di una mano e consente di accedere alla libreria multimediale dell'iTunes Store direttamente, senza passare dal computer.
Per l'occasione Apple ha abbassato il prezzo dei titoli online, 99 centesimi per programmi televisivi, incluse le serie, una delle risorse più preziose nel catalogo dell'iTunes Store.
Queste novità  quasi fanno passare in secondo piano la nuova linea di iPod, interamente rinnovata, dall'iPod Shuffle, al Nano, all'iPod Touch.
La presentazione di Jobs parte con un numero che parla da solo: Apple ha venduto 275 milioni di iPod da quando il riproduttore di musica digitale è stato introdotto sul mercato nel 2001.
Star della nuova linea di prodotti è il nuovo iPod Nano che funziona per la prima volta con lo stesso sistema operativo dell'iPhone, e un minuscolo schermo al tatto per navigare tra le applicazioni, musica, fotografie. Una sorta di iPod Touch in miniatura.
E naturalmente anche l'iPod Touch cambia pelle. Manca solo la possibilità  di utilizzare la rete cellulare per fare telefonate al nuovo modello di punta della linea.
E' l'unica differenza che lo distingue dal nuovo iPhone 4, altrimenti ha tutto: stesso schermo ad altissima definizione, stesso processore (il velocissimo A4 progettato da Apple), lo stesso sistema operativo, le stesse telecamere, una sul retro una sul fronte, per funzioni di macchina fotografica digitale e di webcam.
Già  perchè l'iPod Touch è abilitato anche per le videotelefonate con Facetime. Ovviamente utilizzando la rete wireless: le videotelefonate
possono essere dirette ad altri iPod Touch e ad altri iPhone 4.

p.batte

© riproduzione riservata

Tags