Mercoledì 08 Settembre 2010

Che stile: anche nell'ultimo film
Clooney fedele al made in Italy

COMO Clooney resta fedele (almeno per ora) non solo all'amore, ma anche alla moda italiana. Nell'ultima e attesissima uscita cinematografica, «“The American», prevista per venerdì in tutte le sale italiane, il divo veste Ermenegildo Zegna, marchio leader nel menswear di lusso. Il guardaroba di Jack, protagonista del film, comprende un abito a due bottoni della linea “Sartoria”, realizzato in tessuto antigrinza “Traveller”, con una camicia di cotone egiziano e classiche scarpe stringate in pelle. Per girare la stessa scena finale, ne sono stati forniti una dozzina, tutti uguali.
A scegliere il brand è stata la famosa costumista Suttirat Anne Larlarb, che ha iniziato la sua carriera con il regista Danny Boyle in «Sunshine» e «The Millionaire», alla ricerca di  «un look classico senza tempo, niente loghi o marchi patinati». Precisa Larlarb: «C'erano molti stilisti in lizza, l'unico che ho preso seriamente in considerazione è stato però Zegna».
Un ottimo riconoscimento per lo storico marchio italiano, una scelta che la costumista motiva così: «I loro capi hanno un carattere sobrio che non si basa sul trend del momento. Portano avanti la più nobile tradizione sartoriale in modo contemporaneo».
Questa volta George ha “tradito” l'amico Armani pronto, secondo i gossip dell'estate, a confezionargli l'abito dell'attesissimo matrimonio con la Canalis (un evento atteso dai media e dai fans come «la notizia di gossip dell'anno»).
Da sempre Mr Martini è un grande fan di re Giorgio. Non è un caso che sui vari red carpet, sfoggi immancabilmente i suoi perfetti smoking. Anche all'ultima edizione degli Emmy Awards, svoltasi a fine agosto, presso il Nokia Theatre di Los Angeles, Clooney come molte altre celebrities ha ritirato il premio in Armani. Al suo fianco Ely, griffata da capo a piedi Cavalli.
Per il tempo libero, il sex symbol preferisce invece la Dodge Jacket di Belstaff, modello originale degli anni Venti in pelle vintage.
E' la sua tenuta preferita per le gite in moto, come si è visto anche nelle sue ultime uscite da Villa Oleandra, come hanno testimoniato innumerevoli scatti di tanti paparazzi. Una scelta quella di Belstaff, forse dettata da una sorta di riconoscenza nei confronti di Malenotti, patron dell'azienda che la produce. E' stato infatti lui a far scoccare, un anno fa, l'amore tra i Cloonalis.
Serena Brivio

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags