Venerdì 24 Settembre 2010

Ridurre le morti per alcol?
Basta raddoppiare la tassa

NEW YORK - Più tasse nel calice e nel boccale, meno morti per alcol. È l'equazione dimostrata da uno studio dell'Università della Florida, negli Usa, che ha condotto una ricerca per l'American Journal of Public Health. Aumentare per legge i balzelli su prodotti come vino, birra e superalcolici procura più risultati di qualsiasi campagna di prevenzione, secondo gli esperti americani.
Raddoppiare le imposte sulle bevande alcoliche determina in media una riduzione del 35% della mortalità correlata al consumo, dell'11% i decessi provocati da incidenti automobilistici, una riduzione del 6% delle malattie sessualmente trasmissibili, del 2% degli episodi di violenza e dell'1,4% del crimine. I ricercatori hanno calcolato gli effetti della tassazione analizzando 50 studi dedicati all'argomento.
"Abbiamo esaminato 340 statistiche che coprono circa mezzo secolo di studi - spiega Alexander C. Wagenaar, principale autore dello studio -, scoprendo che regolando le aliquote di imposta, come già si fa per parametrarle all'inflazione, si potrebbero salvare migliaia di vite e risparmiare miliardi di dollari in costi legali e sanitari".

u.montin

© riproduzione riservata

Tags