Mercoledì 05 Gennaio 2011

G.B.: oltre 500 donne incinte
nonostante un contraccettivo 

LONDRA Oltre 500 donne sono rimaste incinte in Gran Bretagna nonostante usassero «Implanon», un impianto contraccettivo sottocutaneo molto diffuso dal costo di circa 90 sterline. La notizia, pubblicata dall'«Independent», è stata confermata dai servizi sanitari nazionali britannici. Il dispositivo Implanon è un impianto che, inserito nel corpo della donne, regola la diffusione di ormoni nel flusso sanguigno in modo da prevenire gravidanze per almeno tre anni.
Secondo stime ottenute da «Channel 4 News», oltre 1.600 donne hanno lamentato difetti all'impianto e 584 hanno rivelato di essere rimaste incinte nonostante il ricorso al prodotto.
Un direttore del servizio sanitario ha detto a Channel 4 che le autorità sanitarie «stanno lavorando in stretta cooperazione con la società Msd per la messa a punto di una nuova versione del prodotto. Loro (i produttori, ndr) sono consapevoli delle preoccuazioni da noi esposte».
La Msd, tuttavia, pur avendo già messo sul mercato Nexplanon, una versione più aggiornata di Implanon, respinge le accusa. In un comunicato la società si dice fiduciosa nella «efficacia e nella sicurezza di Implanon» e ricorda che la «base del funzionamento del prodotto è una corretta e attenta inserzione dello stesso a livello sottocutaneo». Del resto, conclude il comunicato, «nessun contraccettivo è sicuro al 100%».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags